Enrico Cervellera

Pianista, 41 anni, fonda La Resistenza il 13 ottobre 2004 rappresentando il trait d’union tra i vari musicisti e collaboratori che partecipano al progetto.

Nato a Mesagne (BR), dopo la maturità scientifica, segue, nel 1998 i corsi di perfezionamento pianistico del M° Pierluigi Camicia presso l’Accademia Phonè di Bari. Nel 1999 consegue, presso l’Accademia Musicale Pescarese, sotto la guida del M° Piotr Lachert, il diploma biennale in “Didattica pianistica”. Nel 2000, sotto la guida del M° Rossella Ricci, si diploma col massimo dei voti in pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato di Ceglie M.ca (BR). Nel 2002, sotto la guida del Prof. Riccardo Giagni, consegue, presso l’Università degli Studi di Lecce la laurea col massimo dei voti e lode in Beni Culturali, indirizzo Beni Musicali.

Nel 2003 a Fiuggi vince il primo premio nella sezione cantautori nel concorso “Star Sprint”. Nel 2004 fonda La Resistenza, mentre consegue, presso la SSIS Puglia, l’abilitazione in Musica e Spettacolo, seguita, l’anno dopo, da quella in Sostegno. Nel 2007 è in commissione agli esami di Stato dell’IISS “E. Palumbo” di Brindisi. Gli studi pianistici proseguono sotto la guida del M° Giuseppe Di Chiara, mentre nel 2008, consegue, presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, sotto la guida del M° Antonio Farì, il master biennale in “Management del sistema artistico e culturale”. L’attività live con La Resistenza è piuttosto intensa. Le vittorie e i buoni piazzamenti in alcune competizioni musicali, portano Cervellera a collaborare con Teresa De Sio per il progetto “Riddim a Sud” e il brano “La storia del perdente”, il cui video, dei registi Michele Salvezza e Marcello Saurino, riceve diversi riconoscimenti. Nel 2010 consegue, presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce, sotto la guida del M° Luigi Bubbico, il diploma triennale di Jazz.

Nel 2011 è in commissione agli esami di diploma di Jazz presso lo stesso Conservatorio. Dopo aver svolto intensa attività didattica nelle scuole secondarie di primo grado, passa di ruolo in Sostegno nel 2014, attività che svolge a tutt’oggi. Esperto in alcuni PON di argomento musicale, prosegue parallelamente gli studi musicali conseguendo col massimo dei voti, nel 2018, presso il Conservatorio di Lecce, sotto la guida del M° Bubbico, il Diploma di II livello in pianoforte Jazz.